EMERGENZE, POTERI E L’”EUROPA” : IL TEATRINO SENZA FINE.

30 giugno 2017

I fatti degli ultimi giorni e le azioni del nostro Governo per far fronte alle emergenze ormai indifferibili in cui il nostro Paese galleggia da anni, danno ancora una volta la misura della pressoché totale spoliazione di ogni margine di sovranità dello Stato italiano, che sempre più si configura, ormai, come una mera provincia del super-Stato europeo.

La seconda (per ora) crisi bancaria nazionale, che ha interessato le Banche venete – già in agonia da anni, come a tutti noto, …

Leggi tutto »

REPETITA IUVANT…

Sono cose che ho già detto e scritto varie volte, ma un ripassino ogni tanto ci vuole… specialmente oggi.

La differenza fra Brexit (da UE) ed €exit (da UEM) è che per attuare la prima ci vogliono anni, la seconda si realizza da un giorno all’altro. Uscendo da €zona, l’Italia (e la Francia, Spagna, Portogallo, ecc.) potrebbero immediatamente fare spesa in deficit (senza rispettare l’assurdo limite del 3% che ci impone l’appartenenza all’€zona) e salutare il fiscal compact, finanziando la spesa pubblica necessaria (per opere quali infrastrutture, …

Leggi tutto »

BREXIT: il D-day del nostro secolo.

23 giugno 2016. Siamo arrivati alla data del temutissimo voto sul referendum britannico, in cui gli Inglesi sono chiamati a scegliere se restare (remain) nell’Unione Europea o uscirne (leave).

I dibattiti televisivi e le testate giornalistiche nostrane affrontano ogni giorno il tema dal punto di vista europeo, divulgando le opinioni di vari economisti, politologi o esperti di altro genere, secondo la quasi totalità dei quali la Brexit sarebbe “una catastrofe” per l’Europa.

Poiché, come più volte si è sottolineato in questa ed altre sedi, l’informazione in …

Leggi tutto »

UN APPELLO PER L’ITALIA

Si avvicina il referendum costituzionale di ottobre e la pressione mediatica sulla nostra mente, tesa a legittimare la riforma voluta dall’UE attraverso Renzi, Napolitano e C. (ma soprattutto da Morgan Stanley) si fa sempre più forte. Assistiamo a vere e proprie epurazioni in stile fascista delle voci dissenzienti: rimosso Belpietro da Libero (si era schierato per il no), cancellato il programma di Porro “Virus” (dava troppo spazio ai contrari alla riforma), licenziato Giannini da Ballarò di raitre, per aver osato criticare duramente madame Boschi (dopo …

Leggi tutto »

L’INSOSTENIBILE DEBOLEZZA DELLA FANDONIA MAINSTREAM: “IL PROBLEMA E’ IL DEBITO PUBBLICO”.

1 marzo 2016

Dalla rassegna stampa di stamattina, come da quella di ogni giorno, piovono analisi ed editoriali che “spiegano” (malissimo) ai lettori inesperti perché la deflazione è un problema – ammettendo finalmente che lo è – giungendo poi, con avvitamenti logici dagli esiti del tutto risibili, che la soluzione è ancora una volta “ridurre il debito pubblico”, che sarebbe il nostro “vero cappio al collo”.

Per farla breve – ma non troppo – basterebbe spiegare che la deflazione, cioè il calo dei prezzi al consumo, è …

Leggi tutto »

SIRIA, ISIS, MIGRANTI: COSA ABBIAMO DAVVERO CAPITO?

Cosa abbiamo capito davvero della guerra in Siria, del dilagare dell’Isis, delle cause dell’ondata migratoria e dell’improvviso cambio di politica tedesca sull’accoglienza?

A mio avviso, poco, il che è assolutamente comprensibile vista la contraddittorietà, fumosità ed incompletezza dell’informazione massmediatica sui suddetti temi.

Tenterò di fare un po’ di ordine, o quantomeno di condividere con voi quello che io personalmente ho capito fino ad adesso.

1. SIRIA ED ISIS. La guerra in Siria ha avuto origine dalle cosiddette “primavere arabe“, cioè il periodo di “risveglio” delle …

Leggi tutto »

1.09.2015. SI STA COME D’AUTUNNO.

La fine dell’estate porta sempre con sè un senso di svogliatezza, la percezione della pesantezza dell’anno da affrontare con nuove responsabilità, impegni, problemi da gestire e da risolvere.

L’ideale sarebbe trovare dentro di sè uno sprone, lo stimolo a ricominciare la vita di tutti i giorni con una carica positiva, con nuovi progetti e sana determinazione.

Purtroppo però, non tutti hanno la fortuna di trovare tali risorse guardandosi dentro, e mi duole moltissimo ammettere che io rientro fra questi ultimi.

L’estate è iniziata …

Leggi tutto »

LA GOGNA MEDIATICA SENZA VERGOGNA

14.07.2015

Nelle ultime ore, dopo la firma da parte del Premier greco dell’infame memorandum imposto dalla Germania, tutti i media fanno a gara nell’esprimere, al di là della ributtante soddisfazione degli eurofanatici al governo un po’ ovunque in Europa, 2 posizioni critiche egualmente opportunistiche: l’indignazione verso l’atteggiamento tedesco e la condanna verso il “traditore” Tsipras.

Anche i media, fino a pochi giorni fa allineati in favore dell’accordo a tutti i costi per “salvare la Grecia”, oggi parlano della Germania come di “brutale despota” e dell’Unione Europea come …

Leggi tutto »

GRECIA: L’ULTIMA PUNTATA CHE NON SI VEDE

La tragifarsa greca continua ad intrattenerci, con attori ormai sempre meno credibili: il bollito Tsipras, il lunatico Dijssenbloem, l’austera Merkel e l’algida Lagarde, con il contorno di un Varufakis ormai nelle retrovie, Schauble imbavagliato, i “mercati” altalenanti fra incauti ottimismi ed improvvisi attacchi di panico e noi, cittadini europei, spettatori  sempre più confusi e perplessi.

L’ennesima “data soglia” del 12 maggio, prevedibilmente, non porterà nessuna svolta né soluzione della spinosa questione, e si rimanderà alla prossima puntata la quadratura del cerchio che dovrebbe …

Leggi tutto »

QE AND THE BONDS’ BUBBLE

QE AND THE BONDS’ BUBBLE

Visti i soliti entusiastici commenti che si leggono sui giornali economici e non, in merito all’operazione massiccia di acquisto dei bond sovrani da parte della BCE ( il cosiddetto QE), ritengo doveroso tentare di dare un mio modesto contributo per fare chiarezza sulla reale situazione del mercato europeo e delle prospettive di crescita dell’Eurozona.

Tralasciando le – a dir poco – ridicole affermazioni del nostro Presidente del consiglio sul “merito” del QE (dallo stesso attribuito alla presidenza italiana del semestre europeo), …

Leggi tutto »